mercoledì 29 giugno 2016

Segnaliamo! | Tra balli, diari e magici quadri

Segnaliamo! | Tra balli, diari e magici quadri
Buongiorno miei cari!
Oggi vi parlo della dolce storia di Angelica Cremascoli, del romanzo di una giovanissima 
Alex Astrid e della magia del mondo di Katherine Jane Boodman.

lunedì 27 giugno 2016

Le cose belle della settimana (#8): i post che ho amato negli ultimi sette giorni

Le cose belle della settimana (#8): i post che ho amato negli ultimi sette giorni


Buongiorno miei cari!
L'ultimo esame della sessione estiva si avvicina inesorabilmente e dire che sono indietro con lo studio è un eufemismo: vi prego, ditemi che anche voi siete nella mia stessa situazione
( mal comune, mezzo gaudio).  

lunedì 20 giugno 2016

Le cose belle della settimana (#7): i post che ho amato di più negli ultimi sette giorni

Le cose belle della settimana (#7): i post che ho amato di più negli ultimi sette giorni




Buongiorno lettori! Ecco i post di questa settimana.

sabato 18 giugno 2016

La dura vita di una blogger | 5 app indispensabili per tutti i book blogger

La dura vita di una blogger | 5 app indispensabili per tutti i book blogger

Da un mese a questa parte nella mia vita è entrato qualcuno di importante.  Si chiama Remigio ed è il mio nuovo cellulare. Ho dato l'estremo saluto a Fitzwilliam ( il mio ex carabattolo), per accogliere a braccia aperte questo nuovo, scintillante, candido aggeggio.
Oltre ai millemila megapixel che mi permettono di fare foto bellissime, l'altro aspetto che mi ha subito mandato in visibillio è stata la memoria: tantissima, moltissima, pronta ad essere riempita di app!

In questi trenta giorni mi sono messa d'impegno, ho scaricato, installato e disinstallato moltissime app ed ecco quelle che, da book blogger, mi sono tornate più utili. 

giovedì 16 giugno 2016

Segnaliamo! | "Il viaggio di Lea" di Guia Risari

Segnaliamo! | "Il viaggio di Lea" di Guia Risari
Quando ero piccola c'erano certi libri che esercitavano uno strano fascino su di me: storie misteriose, a tratti grottesche, con copertine cupe e trame spaventose, che guardavo e ammiravo da lontano, ma che non avevo mai il coraggio di leggere. Tra queste, gli annali annoverano Coraline di Neil Gaiman,  un libro che, effettivamente, mi ha parecchio spaventata, ma che alla fine sono riuscita a leggere solo alla veneranda età di sedici anni. Il romanzo per ragazzi di Guia Risari, si inserisce, a mio parere, perfettamente in questa linea di storie affascinanti e misteriose, pronte a toglierti il respiro. 


Il viaggio di Lea
Autrice: Guia Risari
Casa editriceEL Einaudi Ragazzi
Prezzo: 14,00 € (cartaceo) 


Lea ha dodici anni. E’ orfana, vive col nonno nella periferia di una città. Traumatizzata dalla perdita dei genitori si chiude in un mutismo ostinato fino a quando il nonno le porta un gatto rosso, Porfirio, un animale misterioso e parlante, un po’ saggio e un po’cinico. Lea è tormentata dalle domande sulla vita, la morte, il dolore e parte assieme a Porfirio per trovare le risposte. Una storia originale dal ritmo sapientemente costruito, ricca di elementi fantastici e di atmosfere intense. Una fiaba moderna che parla ai più giovani affrontando con grande coraggio uno dei tabù più difficili da trattare, quello sulla morte, e di conseguenza sul senso della vita.

lunedì 13 giugno 2016

Le cose belle della settimana (#6): i post che ho amato di più negli ultimi sette giorni

Le cose belle della settimana (#6): i post che ho amato di più negli ultimi sette giorni



Buongiorno miei cari! Ecco a voi i post di questa settimana. 

domenica 12 giugno 2016

Costumi stravaganti, le bellezze del primo amore e ragazzi impossibilmente perfetti: recensione de "Il primo amore sei tu" di Stephanie Perkins

Costumi stravaganti, le bellezze del primo amore e ragazzi impossibilmente perfetti: recensione de "Il primo amore sei tu" di Stephanie Perkins



                                                           Il primo amore sei tu 
                                                                                    ( Anna and the french kiss #2)
Autrice: Stephanie Perkins 
Casa Editrice: DeAgostini
Prezzo: 14,90  (cartaceo) | 6,99  (ebook) 
Lola ha diciassette anni, un gusto un po’ stravagante per la moda, e tre piccoli, piccolissimi desideri. PRIMO Andare al ballo della scuola vestita da Maria Antonietta. SECONDO Convincere i genitori che Max è il fidanzato migliore del mondo. TERZO Non rivedere più Cricket Bell. Mai più. A volte però il destino gioca brutti scherzi e la famiglia Bell al completo si trasferisce nella casa proprio di fronte a quella di Lola. All’improvviso la ragazza sente il mondo crollarle addosso. Per due anni ha faticosamente tentato di dimenticare Cricket, e ora tutti i suoi sforzi sembrano vanificati. Cricket è di nuovo lì, davanti ai suoi occhi, e con lui il ricordo di ciò che è stato e di quell’ultima giornata insieme… Lola è sicura di aver voltato pagina con Max e di non provare più niente per Cricket. Ma allora perché sente il cuore batterle all’impazzata ogni volta che lo incontra? Forse perché il primo amore non si scorda mai?


Da innamorata dell'amore quale sono, voi sarete convinti che io apprezzi qualsiasi tipo di storia che presenti due individui ( il sesso non è rilevante) che scoprono le gioie inflitte da Cupido. Purtroppo, non è così. I romanzi d'amore che tollero sono di due tipi: 

 1) le storie dolorose, tragiche, drammatiche, meglio se ambientate durante una qualsiasi guerra ( il lieto fine non è necessario). 
2) gli Young Adult

C'è qualcosa nella seconda categoria, che mi fa semplicemente divorare libri su libri. Sarà per la loro leggerezza e dolcezza, per le storie prevedibili e piene di drammaticità, ma se uno Yong Adult è scritto bene, ha struttura e senso, io sarei pronta a vendere un rene pur di leggerlo. 
Questo è il caso di Il primo amore sei tu, secondo nella serie di Anna and the french kiss. Devo ammettere che non avevo grandi aspettative: ho adorato Il primo bacio a Parigi, ma non credevo che l'autrice fosse in grado di replicare la bellezza di quel romanzo in una nuova città e con dei nuovi personaggi. Mi sbagliavo. 

mercoledì 8 giugno 2016

THE BIRTHDAY BOOK TAG: Ventun'anni e non sentirli

THE BIRTHDAY BOOK TAG: Ventun'anni e non sentirli
Buongiorno miei cari!
Dal titolo avrete capito che oggi è il mio compleanno. Compio ventun'anni e, poichè dentro di me sento di averne circa sei, mi sembra davvero strano questo numero. 




Mentre state leggendo questo post, io sto dando il via ad una bellissima giornata insieme alle mie amiche, alla volta della mia città preferita, con lo scopo di saccheggiare quante più librerie possibili. Sabato sera, invece, mi aspetta una deliziosa cena con tutti coloro che, per un motivo o per un altro, non sono riusciti a partecipare a questa giornata. 
Per festeggiare mi sembrava carino proporvi questo book tag (anche perchè si ha l'occasione di farlo solo una volta all'anno)

Conta nella tua libreria il numero equivalente al giorno in cui sei nato e poi sottrai il numero del mese. 

Non avendo una vera e propria libreria, ma più che altro una serie di scaffali sparsi in giro per la camera, ho fatto la conta ed è uscito lo scaffale più in alto sopra la postazione del computer. Il secondo libro (8-6)  è Il ragazzo che amava Shakespeare di Bob Smith, un romanzo davvero carino che mi era stato regalato da mia zia e che mi sento di consigliare a tutti gli amanti del drammaturgo inglese e del teatro in generale.




Se potessi passare il giorno del tuo compleanno con un qualsiasi personaggio immaginario chi sceglieresti?



Adele, tu vorresti dirci che passeresti il giorno del tuo ventunesimo compleanno con un ragazzo? Preferiresti lui alle tue amiche? Alla tua famiglia? 

Lo so, ma stiamo parlando di Gansey dei Raven Boys, quando mi ricapita?




lunedì 6 giugno 2016

Le cose belle della settimana (#5): i post che ho amato negli ultimi sette giorni

Le cose belle della settimana (#5): i post che ho amato negli ultimi sette giorni


Buongiorno miei cari! 
Dopo qualche giorno di pausa ( la festa dell'oratorio chiamava), oggi ricomincio a studiare. Sono a metà del piano che mi ero prefissata per questa sessione estiva e spero proprio di farcela. 
Ecco i post di questa settimana!


venerdì 3 giugno 2016

May Wrap Up | Tanta letteratura russa, un pizzico di dei e una grande delusione

May Wrap Up | Tanta letteratura russa, un pizzico di dei e una grande delusione

Maggio viene ardito e bello
con un garofano all’occhiello,
con tante bandiere nel cielo d’oro
per la festa del lavoro.
( Gianni Rodari)

Se aprile è volato, maggio sembrava non finire più. Sarà forse per l'inizio della sessione estiva, ma questi trentuno giorni mi sono sembrati interminabili.
maggio è stato il mese del Salone del Libro, il mio quarto appuntamento con questa bellissima iniziativa che non delude mai. Per il resto maggio è stato il mese dello studio, per questo le mie letture di piacere sono state realmente poche: avendo preparato due esami di letteratura, mi sono dovuta concentrare sui testi di programma. 


                 

PROIBITO di Tabitha Suzuma  Rilettura di un libro che è riuscito, ancora una volta, a togliermi il respiro: non mi stancherò mai di consigliarlo. 
PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO. IL LADRO DI FULMINI di Rick Riordan → Divertente, sarcastico e avventuroso, mi sono innamorata immediatamente di Percy Jackson e del suo mondo. Se volete saperne di più, qui trovate la mia recensione
PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO. IL MARE DEI MOSTRI di Rick Riordan → Il secondo libro della serie non mi è piaciuto tanto quanto il primo, ma  ha mantenuto quello stile leggero e fresco tipico del mondo di Riordan.
TEOREMA CATHERINE di John Green → John Green è un autore che adoro: mi piace il suo stile, i personaggi che crea e le profonde riflessioni dei suoi romanzi. Teorema Catherine, però, è stata una grandissima delusione: un protagonista insignificante, una storia con pochissimo senso e a tratti estremamente noiosa. 

giovedì 2 giugno 2016

Segnaliamo! | Tra musica elettronica, amori tormentati e marchesi spocchiosi

Segnaliamo! | Tra musica elettronica, amori tormentati e marchesi spocchiosi
Buongiorno lettori!
Oggi vi presento una carrellata di nuovi romanzi: a partire dall'originale esperimento di Ugo Cirilli, passando dalla storia d'amore orientaleggiante di Karen Waves e il misterioso fantasy di Milena Porta, per concludere con il romanzo di costume di Giovanna Roma.


Copyright © 2016 The Book Lawyer , Blogger