venerdì 24 luglio 2015

Recensione "Allegiant" di Veronica Roth




Ciao a tutti! :)
Oggi vi propongo la recensione di "Allegiant", libro scritto da Veronica Roth e pubblicato in Italia da De Agostini.
"Allegiant" è l'ultimo capitolo della trilogia distopica Divergent, che ho letto tutta d'un fiato questo mese. Mi rendo conto di essere un po' in ritardo sulla tabella di marcia (Divergent è stato pubblicato nel 2011), ma dopo che, l'anno scorso, una mia cara e dolce amica mi ha spoilerato il finale della serie, l'entusiasmo è decisamente calato. Grazie però ad una mia compagna d'università, che mi ha pregato di leggerla dicendo (citando) “ OMMIODDIO DEVI LEGGERLA IO PIANGO ANCORA”, ho preso questa fatale decisione.







Titolo: Allegiant  ( Divergent #3)
Autore: Veronica Roth 
Casa editrice: De Agostini
Anno pubblicazione: 2014
Prezzo: 12,90 danee


La realtà che Tris ha sempre conosciuto ormai non esiste più, cancellata nel modo più violento possibile dalla terrificante scoperta che il “sistema delle fazioni” era solo frutto di un esperimento. Circondata soltanto da orrore e tradimento, la ragazza non si lascia sfuggire l'opportunità di esplorare il mondo esterno, quello che si estende oltre la recinzione, desiderosa di lasciarsi alle spalle i ricordi dolorosi che la tormentano e di cominciare una nuova vita insieme a Tobias. Ma ciò che trova è ancora più inquietante di quello che ha appena lasciato. Verità più esplosive marchieranno per sempre il cuore delle persone che ama, e ancora una volta Tris dovrà affrontare la complessità della natura umana e scegliere tra l'amore e il sacrificio.


 L'ultimo capitolo di Divergent mi ha leggermente delusa. Al di là del fatto che lo shock finale per me non è stato tale, perchè, come ho già accennato, mi era stato rivelato ancora prima di leggere l'inizio della serie, mi è sembrato che il grande climax che i primi due libri avevano creato si sia risolto nel nulla. I plot twist che avrebbero dovuto tenere il lettore attaccato alla pagina, non hanno avuto nessun effetto: ho letto Divergent in meno di ventiquattro ore perchè non riuscivo fisicamente a posare il libro; ho trovato Allegiant addirittura noioso in alcuni punti.
Inoltre, in questo libro troviamo due punti di vista: quello di Tris e Tobias. Partendo dal fatto che la loro storia d'amore non mi abbia preso più di tanto e che Tobias come personaggio non mi faccia impazzire, il problema è che non si trovava nessuna differenza tra i capitoli in cui parlava Tris e quelli in cui parlava Tobias. Infatti, nelle pagine dove abbiamo il punto di vista di lui sembra che a raccontare la storia sia qualcun altro, non l'Intrepido che abbiamo conosciuto nei primi due libri.
Nonostante tutto ciò, ho apprezzato il libro: è la conclusione di una bellissima trilogia distopica, che mostra con chiarezza come i nostri errori attuali possono essere la causa di terribili avvenimenti nel futuro, anche remoto. Diciamo che rimane una buona conclusione per un'ottima serie.


“ Non appartengo agli Abneganti, nè agli Intrepidi e neanche ai Divergenti. Non appartengo al Dipartimento o all'esperimento o alla Periferia. Io appartengo alle persone a cui voglio bene e loro appartengono a me. Loro, e l'amore e la lealtà che provo verso di loro, definiscono la mia identità molto più di quanto potrebbe farlo qualunque termine o gruppo.”



Voi avete letto la trilogia? Cosa ne pensate? Mi piacerebbe sapere la vostra opinione :)

Alla prossima
Adele

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per ogni commento lasciato! Mi fa realmente piacere conoscere le vostre opinioni :)

Copyright © 2016 The Book Lawyer , Blogger